Salta al contenuto


Foto

P2p


  • Please log in to reply
No replies to this topic

#1 D4NY

D4NY

    AMMINISTRATORE

  • Admin
  • 1860 Messaggi:

Inviato 01 October 2007 - 04:11 PM

Il nucleo di Polizia Tributaria delle Fiamme Gialle, con la collaborazione del FPM,la Federazione contro la Pirateria Musicale, ha smantellato un network di condivisione peer to peer, denominato "Discotequezone" attraverso il quale venivano scambiati illegalmente file musicali e film protetti da copyright.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Brescia, si sono svolte in diverse regioni d'Italia, tra cui Lombardia, Piemonte e Lazio. Le forze dell’ordine hanno sequestrato 5 server e due siti internet. Almeno 110mila il file riscontrati.

Alle sette persone denunciate per violazione della legge sul diritto d'autore sono state comminate sanzioni per oltre 8.500.000 Euro. Le persone denunciate lucravano sul download dei brani.

FIMI , la Federazione dell'Industria Musicale Italiana, aderente a Confindustria, ha espresso il plauso per l’importante operazione compiuta dalla Guardia di Finanza di Bergamo: "Le forze dell'ordine hanno lanciato sicuramente un forte messaggio deterrente contro soggetti rilevanti, attivi nella filiera illegale della rete; lo dimostra l’ammontare delle sanzioni amministrative oltre 8 milioni e mezzo di euro" ha commentato il Presidente di FIMI, Enzo Mazza.

"In un momento nel quale il mercato digitale è in una fase delicata di sviluppo - ha proseguito il presidente dei discografici italiani - è necessario colpire senza indugio soprattutto le violazioni massive che provocano ingenti danni".

Intanto un elettricista milanese di 29 anni che aveva scaricato musica da Internet nel 2004 è stato assolto dai giudici dell’ottava sezione penale del Tribunale di Milano, perchè il giudice ha dichiarato che si trattò di uso personale e non a fini di profitto. Il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a 7 mesi di reclusione.