Jump to content
DJP.IT

Luca Dj

Members
  • Posts

    1,187
  • Joined

  • Last visited

1 Follower

Recent Profile Visitors

2,774 profile views

Luca Dj's Achievements

DJP-Mentor

DJP-Mentor (12/14)

  • First Post
  • Collaborator
  • Posting Machine Rare
  • Conversation Starter
  • Week One Done

Recent Badges

0

Reputation

  1. Due nuove entrate direi quasi fisiologiche, per chi deve condurre una classifica dance di questi periodi, il disco dei Meduza avrebbe potuto tranquillamente farlo entrare anche un paio di settimane prima al posto dell'inutile Ininna Tora, su cui ieri ha fatto un evidente atto di "ravvedimento operoso" (-6). Ed è proprio Fire che mi da lo spunto per una considerazione di carattere generale. Se ascoltassi questo brano e mi mettessero una mano sugli occhi per impedirmi di leggere gli autori, mai riuscirei a capire che è un disco dei Meduza. Irriconoscibile il loro sound, annacquato da (anche legittime) esigenze commerciali: il loro nome sembra messo lì solo per mere ragioni di Marketing. Perchè Fire è, semplicemente, un brano iper-commerciale, al pari di mille altre canzoni dance commerciali che vengono prodotte ogni giorno nel pianeta, senza riuscire a vedere la luce della visibilità e del successo. Non so perchè, ma per l'inno ufficiale degli Europei sembra quasi che ci sia una corsa a commissionare e a scegliere le canzoni dance più brutte possibili. Non mi entusiasmava minimamente nemmeno quella di Garrix e Bono Vox di Euro 2020, ancor meno l'atroce produzione di Guetta e Zara Larsson per gli europei di Francia 2016. Per trovare i primi pollici in su a canzoni dance ufficiali degli Europei di Calcio, per quel che mi riguarda bisogna andare ancora più indietro: ad Oceana, letteralmente scomparsa dopo il successo di Endless Summer scelta come inno per gli Europei 2012 della Polonia, un brano dance commerciale ma perlomeno un pò più allegro e spigliato, in tinta con i colori vivaci della stagione estiva, ma soprattutto il pensiero corre agli Europei del Portogallo del 2004, accompagnati da Nelly Furtado con la sua bellissima Forca.
  2. Se la domanda è rivolta a me, la risposta è SI, ed anzi dirò di più, se fossi IO a condurre la Deejay Parade non avrei alcun dubbio a portarla al numero uno, subito dopo Karibu. Mi piace molto il loro stile, ho apprezzato anche tutti i singoli precedenti (Dna, Golden Nights, In The Dark, Hypnotised, ed anche Right Now, che pure non era propriamente dance).
  3. Le prime due posizioni della traiettoria di classifica di Shut up and dance (20-18) mi fanno tornare in mente lo stesso vergognoso trattamento che fu riservato, nel 1997, a Something Going on di Todd Terry. Anche in quel caso il disco fece in ingresso un avvilente 20-18 e ben ricordo che Albertino, rendendosi conto del trattamento assolutamente ingiusto che stava riservando ad uno dei pezzi dance più belli dell’anno, durante la Deejay Parade disse “Eh no, ora è al 18 ma la prossima puntate ce la ritroviamo minimo tra le prime 10”. Detto/Fatto, Something Going On balzò effettivamente la settimana successiva dalla 18 alla 10, e io ricordo che tirai un grosso sospiro di sollievo, dato che era effettivamente uno dei miei pezzi preferiti del momento (e anzi dell’intero 1997). Purtroppo, a causa della storica mancanza di meritocrazia, il percorso successivo seguito avrebbe portato il disco di Todd Terry max al numero 5, e non invece tra le prime tre come avrebbe meritato; ci auguriamo che non accada la stessa cosa con Shut up and dance, anche se i presupposti non lasciano presagire nulla di buono.
  4. Per me no invece, se fossi io a condurla sarebbero entrambi fuori. Come non mi piace (affatto) il nuovo singolo dei Meduza, quello legato agli europei, talmente piatto nello sviluppo che non sembrano nemmeno loro.
  5. Ma Shut Up and Dance è pronta ad uscire già la prossima settimana ? 🤔
  6. Se un alieno scendendo sulla terra, non conoscendo i due dischi si limitasse ad analizzarne il solo percorso seguito in classifica, giungerebbe a conclusioni ovvie. York in classifica (mi pare) appena per 4 settimane max num'14, Seek Love che farà le sue brave 18/20 settimane con annessa numero uno: l'alieno dirà è tutto chiaro, il primo è un disco di merda e la seconda una hit, senza nemmeno bisogno di ascoltarle. Ma le cose non stanno esattamente così, per questo ripeto spesso che mancano, in questa come in altre classifiche, le più elementari basi di una sana meritocrazia. Comunque almeno per me, se vogliamo parlare solo di gusti musicali personali, Seek love non è la numero uno più brutta in assoluto di tutte le Deejay Parade che ho ascoltato nella vita (quindi da febbraio 1995, in poi). Dovendo fare il famoso gioco della torre, tra Seek Love e quest'ultimo rmx di Bob Marley, butto giù dalla torre Jamming senza pensarci, così come tra Seek Love e il successo dell'anno scorso di Peggy Gou, salverei ancora una volta Seek Love senza un attimo di esitazione. Ma sono sicuro che questa numero uno durerà (massimo) lo spazio di un'ulteriore settimana, c'è Karibu - direi quasi naturalmente - destinata alla vetta.
  7. Mi è sempre piaciuto pensare alle dinamiche interne di una classifica, come ad un insieme di onde del mare che possono spingere un disco in una direzione o in un'altra, in modo non sempre prevedibile. Se un disco ha la sfortuna di capitare in un momento storico dove ci sono tanti altri pezzi forti, farà meno di quello che merita; viceversa, in presenza di tanti pezzi deboli le onde della classifica lo spingeranno ben oltre i propri meriti. Nel 1996, l'uscita di Children ricordo che bloccò l'accesso alla numero uno della Djp per molte settimane, e così tanti pezzi meritevoli non riuscirono a raggiungere la vetta della chart perché le onde si infransero inesorabilmente contro uno scoglio insormontabile, Children appunto. Penso ad esempio a Deep in you di Tanya Louise o a The Master, che senza Children in classifica sarebbero certo riusciti a conquistare la vetta della Djp. Con Seek Love, è accaduto il contrario invece: la partenza difettosa (14-14-12) stava tradendo una certa sfiducia verso le potenzialità di questo pezzo, anche secondo me inferiore, e di molto, al più efficace remake fatto da York del 2000 (che invece si fermò alla 14). Ma le onde della classifica lo hanno poi spinto fortissimo, probabilmente ben oltre quanto si pensasse, addirittura alla numero uno; grazie alla presenza delle posizioni numero 2, 3 e 4 occupate da dischi ormai in putrescenza. Fossero entrate un paio di settimane prima Karibu o Shut Up and Dance, adesso staremmo a raccontare di un finale diverso.
  8. L’ultima Deejay Parade ci ha consegnato due strani dettagli, che non sono sfuggiti a chi come me ama, da sempre, studiare da vicino le traiettorie di classifica dei dischi in classifica. Tutti si aspettavano, già sabato scorso, il cambio naturale tra Beat of your heart e Honey boy, che si sarebbe già tranquillamente potuto fare senza particolare sforzo, dato che Honey boy è suonata su m2o da almeno 3 settimane abbondanti. Lo switch, alla fine, si farà, quasi sicuramente già nella prossima puntata, ma con questo ritardo di almeno una settimana, Albertino sta lanciando un messaggio chiaro: non è molto convinto delle potenzialità del nuovo singolo (oggettivamente piuttosto loffio, più adatto per l’airplay radiofonico che alla pista rovente di una discoteca). Il secondo movimento è ancora più strano, da decifrare: su Patt, Alba è stato ancora una volta bravissimo ad anticipare tutte le altre emittenti, lanciando il disco e facendolo entrare in classifica con largo anticipo rispetto alle concorrenti. Eppure, proprio nel momento in cui il disco sembra aver imboccato il volo (è già balzato alla 8 in DD), la djp fa registrare un movimento in discesa in totale controtendenza: se non credevi nel disco, che senso ha avuto farlo entrare prima di tutti?
  9. A me personalmente non piace nessuno dei tre dischi che hai citato. Manca invece certamente Illusion, se la intendevi inclusa negli "altri".
  10. Nella M2O chart sono già entrati i nuovi dischi di Sophie and Giants (Shut up and Dance) e Dua Lipa (Illusion). Mi chiedo come questi due dischi non possano entrare nella prossima Dj Parade, per tenere ancora dentro qualcuna tra Mwaki, Frikitona e Aria. Se succede, c'è da chiamare subito il manicomio di Montelupo Fiorentino.
  11. Personalmente trovo il remix di Jamming di Fisher un prodotto mediocre, tutt’altro che esaltante, il semplice “compitino” che non mi sarei certo aspettato da un Dj dalle sonorità dirompenti come Fisher. Chi ha vissuto, come il sottoscritto, la meravigliosa epopea degli anni 90, ben ricorda lavori di riscoperta certamente più entusiasmanti, come il remix di Sun in Shining che nell’estate del 1999 arrivò meritatamente al numero uno della Deejay Parade, o anche il valido remix di Alex Natale di Fallin' In & Out Of Love del 1997, che pur fermandosi alla numero 9 era certamente più gradevole all’ascolto del pezzo attuale. Un rework insufficiente che però conserva un merito, indiscutibile: quello di aver fatto scendere dalla vetta l’atroce Buscando Money, tanto che mi sento anch’io di battezzare come felice questa autentica mossa della disperazione di sabato scorso. Tra i due mali – diceva mia nonna – bisogna sempre scegliere quello minore. Non vedo purtroppo in classifica altri pezzi con la personalità e il carisma di succedere in vetta, a breve, a Jamming. Penso che alla fine ci riuscirà il pezzo di Dj Snake, che è già al numero uno nella M2O Chart, ma che a me personalmente ha fatto venire un forte mal di testa già dopo il secondo ascolto.
  12. Sono abbastanza concorde con il tuo giudizio così severo sul momento attuale della Deejay Parade, ma credo che una menzione speciale non possa essere negata a Beat of Your Heart. Sta scendendo e fra poco uscirà, forse già stasera, com'è giusto che sia perchè è un disco vecchio ed è già in circolazione il nuovo singolo "Honey Boy", ma dobbiamo riconoscere che è stato uno dei dischi più belli degli ultimi due anni fatti da Pdm, nella sua ricchissima produzione non sempre omogenea sotto il profilo qualitativo (senza andare troppo indietro, la precedente Something in My Mind faceva letteralmente scendere il latte alle ginocchia, mamma mia). L'insolita, meritata considerazione ottenuta anche nelle cd. radio "generaliste" che normalmente non trasmettono musica dance (Rtl 102,5, Rds, 50 songs, etc) sta lì a testimoniare quanto Beat of Your Heart abbia fatto centro nel grande pubblico, un successo non pienamente riconosciuto dalle limitate classifiche dance nostrane, che hanno dimostrato anche questa volta di non rappresentare dei precisi specchi della realtà del paese. Forse prima di lasciare lo scettro all'atroce Buscando Money, un paio di settimane in più alla numero uno della DeeJay Parade, le avrebbe anche potute fare.
  13. Non ci posso credere: Love Again che supera sia Shadows of Night che Seek Love. Finalmente un pò di Meritocrazia. Ho le lacrime agli occhi.
  14. Dobbiamo essere sinceri, e dirci le cose come stanno. Se non ci fosse stato il tumore, Gigi D'Agostino non sarebbe mai stato invitato quest'anno a San Remo come guest, e Shadows of the Night - un disco fatto nel 2024 con i suoni di 30 anni fa - non sarebbe mai arrivata alla numero uno della Deejay Parade, come temo accadrà fra non più di due settimane. Poco male, alla numero uno sono transitati tanti di quei dischi brutti nell'esistenza della Deejay Parade, che uno in più non cambierà certo la storia di questa classifica nè la vita di noi ascoltatori traditi. Augurandoci che come tanto repentinamente scalerà le vette delle classifiche, altrettanto rapidamente sparirà dalle posizioni e dalla memoria.
  15. E' evidente che, in fase di montaggio della classifica, la posizione numero 4 è stata invertita con la numero 18. Le traiettorie di classifica dei due dischi, per chi conosce un pò di storia della Deejay Parade, avrebbero infatti portato esattamente alla posizione ricoperta sabato scorso. Ma a parti invertite. Ora è un bel pasticcio a cui sarà pressochè impossibile rimediare; e a farne le spese sarà proprio Disko, un pezzo gradevole (ma non eccezionale) che per questo strano gioco del destino rischia di uscire dalla Deejay Parade già alla prossima puntata. L'anno scorso comunque accadde di peggio, nella puntata in cui entrarono Switch Disco e Adore di B.Sinclare, letteralmente "dimenticate" nella traiettoria di classifica della puntata successiva, cosa mai successa nella storia della Deejay Parade.
×
×
  • Create New...