Jump to content
DJP.IT
Sign in to follow this  
Luca Dj

E' Morto A.c. One

Recommended Posts

Con profondo dispiacere vi porto a conoscenza della morte di A.C. One, molto famoso negli anni 90 per la canzone "Sing a song now now".

 

Il suo vero nome era Alberto Carpani: da tempo sofferente di una grave forma di obesità, che lo aveva ridotto gli ultimi anni a circolare stremato su una sedia a rotelle, gli è stato fatale il Covid-19, che non ha avuto pietà di lui.

 

Ciao albertone.

 

https://www.youtube.com/watch?v=TT_LPIy4A1s

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non attribuirei la sua fama agli anni 80, indipendentemente da quanto può aver venduto in quel periodo, ma piuttosto a ciò che è rimasto nel ricordo.

 

I suoi pezzi anni 80 li ricorda mai qualcuno ?

 

No.

 

Sing a song sì invece, e anche sul tubo, è la più cliccata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, chi non ascolta ossessivamente musica dance Anni 90 tutto il giorno ma si fa una cultura a tutto tondo conosce meglio la sua produzione Anni 80.

Tutti sti programmini sulla musica Anni 90 hanno rotto le scatole, siamo onesti dai, sono lobotomizzanti. Esistono anche gli altri decenni e il presente, viviamolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà non è stato il Covid ad essergli fatale...

Chi lo conosceva lo sa quali erano i suoi problemi di salute

Concordo poi con doctorste, Albert One è decisamente più rinomato per quello che ha fatto negli anni 80 che negli anni a seguire..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dire che i suoi pezzi anni 80 siano più famosi della sua unica hit anni 90, è l'ennesima presa di posizione di chi deve fare il bastian contrario ad ogni costo. Anche in questa occasione.

 

Comunque ci sono i numeri di youtube a sconfessarvi, se mai ce ne fosse bisogno.

 

Sing a song è arrivata a toccare quasi 1 milione di visualizzazioni, mentre Turbo Diesel, quella che sembra essere la sua maggiore hit anni 80, è ferma a 170.000.

 

Questo dovrebbe bastare a mettere il punto e a capo.

 

Per ciò che concerne, invece, le cause della morte, il Covid nel suo caso non è stato certamente l'unica causa, come non lo è stato nel 99% delle persone che sono morte in Italia.

 

Chi è morto aveva, in genere, dei problemi più o meno latenti.

 

Una persona giovane e sana, come il sottoscritto, il virus se lo mangia a colazione, lo digerisce e lo caca pure.

 

Nel caso di Alberto, come ho detto era ormai sulla sedia a rotelle da diversi anni, l'obesità di cui ha sofferto fin da ragazzo ha portato con sè una miriade di altre patologie che si sono solo aggravate, nel tempo.

Però quei 64 anni di vita li ha vissuti come un leone, facendo sempre e solo quello che gli piaceva, non facendosi mancare niente finchè ha potuto.

 

Chi può disdegnare una vita così, anche se breve ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, la certezza che non avesse il Covid lo so da fonti certe permettimi di dirtelo caro Luca!! Quindi cerchiamo di evitare di dire cose che non si sanno!

 

Se il successo di una canzone e quello che un artista fa lo si evince dalle sole visualizzazioni Youtube allora siamo proprio alla frutta!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parte gli errori di italiano (vabbè lasciamo perdere...) le visualizzazioni su youtube sono solo un parametro oggettivo, da cui ho preso spunto sperando di mettervi a tacere. Inutilmente.

 

Che poi siate proprio voi a dire che i dischi degli anni 80 sono stati un grande successo mi sembra alquanto risibile, visto che nella metà degli anni 80 eravate tutti - me compreso - dei bambini, qualcuno come Maurizio87 non era nemmeno nato. Parlate di storia, quando la storia non l'avete nemmeno vissuta.

 

E comunque, ripeto, se altri successi italodance degli anni 80 vengono continuamente riproposti - penso ai Righeira, tanto per citare un esempio - di Albert One anni 80 non c'è nessuna traccia, nè in radio, nè in video.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Conosco solo due suoi brani, Sing a Song Now Now del 99 e Wet Wet Wet (con lo pseudonimo X-ONE) del 2002.

Da quello che scrivono molti giornali online ebbe molto più successo negli anni 80 a livello mondiale, come dice questo articolo: https://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2020/05/11/news/e-morto-albert-one-una-vita-nella-musica-da-dj-cantante-e-produttore-1.38831172

 

Albert One (un nome d'arte con cui Carpani ironizzava sulla sua mole e sul nomignolo con cui era chiamato a Pavia) aveva conosciuto il grande successo negli anni Ottanta, un momento d'oro per la discomusic italiana. Nel 1982 arrivò il primo successo, un pezzo dance dal titolo "Yes-no family" scritto da Enrico Ruggeri e interpretato con uno dei suoi tanti pseudonimi, Jock Hattle.

Il suo exploit sul mercato arriva nel 1983, quando esce "Turbo Diesel" per la Baby Records, che firma e interpreta come Albert One e diviene una hit a livello mondiale. Successivamente uscirono altri fortunati singoli come "Heart on fire", "Lady O" e "Secrets". In quegli anni Albert One inizia anche l'attività di produttore discografico e lavorerà anche al fianco di Lorella Cuccarini, Heather Parisi e Raffaella Carrà. A cavallo dell'anno 2000 un ritorno di fiamma con un paio di fortunate hit. Poi il prosieguo dell'attività di produttore e quella di disc-jockey, la sua grande passione mai abbandonata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Maurizio ma cosa aspetti ad eliminare dal forum questa sottospecie di pagliaccio che anche in un post dove si parla di una persona deceduta riesce a scrivere stronzate? Per favore non gli rispondete più.. almeno sparisce da solo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccoloooo puntuale come la morte l'intervento del solito leone da tastiera, che riesce ad infilare gli insulti personali persino in un 3d dove erano richieste giusto due righe di condoglianze, il doveroso rispetto verso una persona deceduta.

 

Mi aspetto ora a breve, anche l'intervento di quell'altro, che si faceva chiamare "vilemania" o una cosa del genere; strano che non abbia preso ancora posizione contro di me.

 

Per quanto mi riguarda la discussione si può anche chiudere, io non ho più nulla da aggiungere e non interverrò ulteriormente.

 

E' una vergogna che abbiate trasformato anche questo topic in un flame, ogni occasione per voi è sempre buona per dare libero sfogo alle vostre frustrazioni personali.

 

Ma io lo sapevo che finiva così... scemo io che lo ho aperto.

Edited by Luca Dj

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando scrivi da smartphone gli accenti e gli apostrofi non vengono riportati caro Luca dei miei stivali!

Prima di dire bagianate e di metterti sul piedistallo di sta cippa informati!

 

A parte gli errori di italiano (vabbè lasciamo perdere...) le visualizzazioni su youtube sono solo un parametro oggettivo, da cui ho preso spunto sperando di mettervi a tacere. Inutilmente.

 

Che poi siate proprio voi a dire che i dischi degli anni 80 sono stati un grande successo mi sembra alquanto risibile, visto che nella metà degli anni 80 eravate tutti - me compreso - dei bambini, qualcuno come Maurizio87 non era nemmeno nato. Parlate di storia, quando la storia non l'avete nemmeno vissuta.

 

E comunque, ripeto, se altri successi italodance degli anni 80 vengono continuamente riproposti - penso ai Righeira, tanto per citare un esempio - di Albert One anni 80 non c'è nessuna traccia, nè in radio, nè in video.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccoloooo puntuale come la morte l'intervento del solito leone da tastiera, che riesce ad infilare gli insulti personali persino in un 3d dove erano richieste giusto due righe di condoglianze, il doveroso rispetto verso una persona deceduta.

 

Mi aspetto ora a breve, anche l'intervento di quell'altro, che si faceva chiamare "vilemania" o una cosa del genere; strano che non abbia preso ancora posizione contro di me.

 

 

 

E' una vergogna che abbiate trasformato anche questo topic in un flame, .

Caro leoncino da tastiera col profilo falso sui social..

Con che coraggio parli di "dolore" per la persona deceduta se tu stesso due minuti dopo scrivi della stessa persona deceduta che "i suoi dischi anni 80 non li ricorda nessuno".

Da quando sei qui fai solo il troll, e la prova incredibile é nella risposta a me: hai buttato in mezzo un altro utente senza che questo abbia risposto a questa discussione, come se non aspettassi altri che buttare cacca gratuitamente su altre persone.

Visto che era una discussione di cordoglio FATTA DA TE, TU PER PRIMO avresti dovuto evitare di rispondere in quel modo sui dischi anni 80 e rispondere con più tranquillità. Ecco perché sei un troll pagliaccio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...